LIAQAT KASEMI

è nato alla fine degli anni ’80 (in Afghanistan le date di nascita non sono precise) nella provincia di Ghazni dove la sua famiglia si era rifugiata in quanto hazara. Liaqat ha abitato in un piccolo villaggio tra le montagne fino a circa 10 anni di età quando, a causa dell’invasione dei talebani, è costretto a fuggire per cercare il padre, uno dei capi dei combattenti hazara purtroppo deceduto in un attentato. Liaqat inizia così una drammatica odissea di oltre quindici anni attraverso Iran, Turchia, Grecia, Francia, Inghilterra fino a Torino dove finalmente si è fermato. Qui ha ripreso a studiare e ha trovato lavoro.